Feed RSS

Il “doppio cappio” delle liquidazioni incomplete. Un articolo su Eco delle Aci


Sta per iniziare la quarta fase della storia delle Terme di Acireale, quella del ritorno (della gestione) ai privati. Le tre precedenti sono state contrassegnate dall’avvio per mano privata – su iniziativa del barone Pennisi di Floristella – dello stabilimento di Santa Venera (1873) e dalla sua crescita “di nicchia” fino a dopo la seconda guerra mondiale; dalla successiva demanializzazione regionale delle acque termali (1951) con la conseguente creazione dell’azienda autonoma (1954) fino alla inaugurazione dello stabilimento di Santa Caterina (1987): un periodo di grande sviluppo del termalismo pubblico sociale; infine, da un lungo periodo di “governance” frammentata, un quindicennio di commissariamenti straordinari ed “ad acta” che ha preceduto la trasformazione in società per azioni pubblica della vecchia azienda autonoma (1999) con l’insediamento di un consiglio di amministrazione (2006-2009) ridotto successivamente ad amministrazione unica (2009-2010) prima della messa in liquidazione della stessa società per azioni. Clicca qui per proseguire la lettura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: