Feed RSS

Federterme: eletto il nuovo Consiglio Direttivo


FEDERTERME: eletto il nuovo Consiglio Direttivo e il Tesoriere (dal sito di Federterme)

L’Assemblea di Federterme Confindustria (378 imprese associate, in 20 regioni, in 170 comuni, 15.000 addetti) si è riunita, in seduta privata e ha eletto il nuovo Consiglio Direttivo per il biennio 2012/2013 e il Tesoriere. Il vertice della Federterme è quindi ora così composto:

Presidente: Costanzo JANNOTTI PECCI

Vice Presidenti:
Stefania CAPALDO (Ischia – Campania) per il Mezzogiorno;
Enzo BARETELLA (Abano Terme – Veneto) per i rapporti internazionali;
Sirio BUSSOLOTTI (Chianciano Terme-Toscana) alle relazioni istituzionali per le imprese a capitale pubblico e privatizzazioni;
Aldo FERRUZZI (Cervia – Emilia Romagna) per innovazione tecnologica, rapporti con il sistema confederale, relazioni industriali, formazione professionale, enti formativi ed EBITERME;
Giorgio MATTO (Rivanazzano Terme – Lombardia) Presidente del Gruppo Giovani, con delega per i rapporti interni e marketing associativo, PMI, semplificazione e infrastrutture, stampa house organ.

I componenti del nuovo Consiglio Direttivo 2012/2013 sono:
Paolo BONINI (Terme di Trescore – Lombardia)
Achille BORRINI (Terme di Monticelli – Emilia Romagna)
Walter BUCELLI (STB -Toscana)
Emilio CATALDI (Terme Caronte – Calabria)
Guglielmo CACCHIOLI (Salsomaggiore e Tabiano Terme – Emilia Romagna)
Paolo GENOVESE (Terme Vigliatore – Sicilia)
Luigi GUIDA (Santa Cesarea Terme – Puglia)
Roberto MOLINA (Terme di Acqui – Piemonte)
Paola PAGANELLI (Terme di Montecatini – Toscana)
Fausto SENSI (Terme dei Papi – Lazio)
Stefano TERRANOVA (Acque Albule Terme di Roma – Lazio)
Silvio VALTORTA (Terme di Sirmione – Lombardia)

Il Tesoriere
Rosanna CRESTI TURCHI (Montepulciano – Toscana) è stata rieletta – all’unanimità – Tesoriere di Federterme.
Scelte urgenti per contrastare il rischio di declino:
“L’anno 2010 per il settore termale è stato un anno difficile e di sensibile frenata – ha esordito il Presidente di Federterme Costanzo Jannotti Pecci, illustrando la Relazione annuale – con ricavi (per cure, benessere e attività ricettiva e altri servizi) pari a 796 milioni di euro rispetto ai 788 del 2009. Mentre i numeri dei primi 9 mesi del 2011 indicano una tendenza in calo, anche se solo a fine anno disporremo di ulteriori elementi per capire se ci troviamo davanti a un fenomeno congiunturale in qualche modo recuperabile o ad una inversione di tendenza destinata a protrarsi nel tempo; è una situazione che abbiamo portato responsabilmente e tempestivamente all’attenzione del Governo e delle Regioni e delle rappresentanze sindacali, in sede di avvio dell’ esame delle piattaforme per il rinnovo del CCNL dei dipendenti delle aziende termali”.
L’Assemblea ha condiviso l’esigenza di operare con tempestività e in maniera proattiva per contra-stare il declino, con misure appropriate, senza costi aggiuntivi.
“A questi fini – ha concluso Jannotti Pecci – occorre:
– rinnovare innanzitutto l’Accordo nazionale per le tariffe termali, con le risorse disponibili;
– realizzare iniziative di comunicazione anche con i nuovi media per far conoscere le valenze tera-peutiche e riabilitative delle cure termali erogate dal Servizio Sanitario Nazionale, utilizzando anche la Carta della Comunicazione Termale;
– promuovere una più stretta collaborazione tra università ed imprese per la ricerca scientifica svolta dalla Fondazione FORST, istituita e sostenuta da Federterme e dalle 3 nuove Scuole di specializza-zione in medicina termale di Milano, Roma e Napoli, che usufruiranno di borse di studio finalizzate ad hoc”.
– recepire la Direttiva UE 2011/24 per la libera circolazione dei curandi nello spazio UE, in modo che le nuove regole rappresentino un’opportunità per il rilancio delle terme italiane, sia come strut-ture sul territorio del Servizio sanitario nazionale sia come risorse attrattive per il benessere e il turi-smo termale, degli italiani e degli stranieri;
– definire un percorso condiviso per l’attuazione della figura dell’operatore termale per riqualificare le maestranze in servizio e offrire nuova occupazione”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: