Feed RSS

Terme Acireale. Niente bilancio 2011 e liquidatore dimissionario


L’articolo di Vincenzo Barbagallo su Sud 

TERME ACIREALE NIENTE BILANCIO 2011 E LIQUIDATORE DIMISSIONARIO

12/09/2012
Il clima elettorale si fa sentire anche nell’acese. Riaperto l’asse di comunicazione Palermo – Acireale per la questione “Terme”, un tempo vanto per tutta la Sicilia per le sue acque benefiche ed oggi in liquidazione. Il 10 settembre 2012 si è svolto nel capoluogo siciliano un tavolo di confronto convocato dall’Ass.re Regionale Gaetano Armao, indagato per concorso in bancarotta per l’affare termovalorizzatori in Sicilia, con il sindaco di Sciacca, Fabrizio Di Paola, il commissario liquidatore delle terme di Sciacca, Carlo Turriciano e il sindaco di Acireale, Nino Garozzo, con il commissario liquidatore dimissionario delle Terme di Acireale, Margherita Ferro assente l’altro liquidatore Battaglia.

L’INCONTRO A PALERMO

Tra due settimane ci sarà la bozza di avviso pubblico per le imprese che sono interessate a gestire l’intero complesso termale comprensivo del centro Polifunzionale e degli alberghi. Armao assicura che a breve saranno emanati gli avvisi e le piattaforme negoziali per l’individuazione dei soggetti imprenditoriale che mostreranno interesse alla gestione e alla capacità d’investimento e valorizzazione delle strutture. Insomma ancora altre due settimane d’attesa. In questa vicenda i tempi sembrano essere molto dilatati. Se pensiamo che il primo tavolo di confronto permanente fu deliberato dal consiglio comunale acese il primo giorno di febbraio 2011.

IL COMMISSARIO DIMISSIONARIO

Nominata commissario liquidatore delle terme acesi, Margherita Ferro si dimette a ridosso della tornata elettorale per seguire il padre politico Raffaele Lombardo con cui è stata assessore provinciale alle pari opportunità. Con il bilancio 2011 ancora da approvare, la Ferro sembra aver percepito il suo compenso da liquidatore senza che però si veda all’orizzonte un futuro sicuro per le Terme di Acireale. Posizionata da Raffaele Lombardo a fare da contrappeso contro Nicola D’Agostino, per la guerra interna del MPA, ha di fatto congelato la questione terme che adesso sembra arrivare ad una svolta, complici le imminenti elezioni. L’advisor Sviluppo Italia Sicilia che, altro non è che un consulente in grado di sostenere e supportare le fasi delicate del cambiamento, ha segnalato numerose criticità strutturali, finanziarie, organizzative e societarie.

Venerdì Sviluppo Italia Sicilia consegnerà al comune di Acireale il report dettagliato dello studio sulle Terme dal quale si evinceranno le criticità nel dettaglio.

Ad oggi non c’è un bando pubblico, ne investitori all’orizzonte e tanto meno un bilancio regolarmente approvato. L’unica certezza è quella di un complesso termale in un evidente stato d’abbandono.

Vincenzo Barbagallo

LE CONDIZIONI DELLE TERME (VIDEO)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: