Feed RSS

Venticinque anni fa, il 14 novembre, si inaugurava il complesso termale di Santa Caterina


dal sito di Postazione Avanzata

Ricorre il 25° Anniversario dall’inaugurazione del complesso termale di Santa Caterina di Acireale

14 Novembre 1987

Il 14 novembre del 1987 sono stati inaugurati i moderni stabilimenti termali di Santa Caterina come primo nucleo di quella che doveva essere “la Città termale”.

Turismo,cultura e salute :queste le coordinate del programma di potenziamento e di sviluppo messe in atto dall’Azienda Autonoma delle Terme di Acireale, volto a realizzare un importante polo turistico-termale in grado di competere con le più moderne Stazioni di cura d’Europa.

Un programma ambizioso , di cui il moderno Centro termale di Santa Caterina rappresenta il primo nucleo operativo che ha come obiettivo la realizzazione di una vera Città Termale.

Un centro poli specialistico finalizzato al benessere fisico dei cittadini con un ventaglio di opzioni curative,ricreative, culturali capaci di soddisfare le diversificate esigenze dell’ utenza.

25° Anniversario dall’inaugurazione del complesso termale di Santa Caterina di Acireale

Nella foto presenti:
-Luciano Bellia (Ex commissario Polizia di stato di Acireale)
-Nando Ardita (Funzionario Regionale)
-Rino Nicolosi (Ex Presidente Regione Sicilia)
-Mad Nicolosi (Moglie di Rino Nicolosi)
-Francesco Rapisarda (Funzionario Terme di Acireale)
-Rosario Sciuto (Ex Sindaco di Acireale)
Tutti i diritti della foto sono riservati

All’on.Rino Nicolosi,Ex Presidente della Regione siciliana,che all’attuazione del progetto ha dato un decisivo contributo in termini di scelta politica termale della Regione Sicilia è stata fatta un intervista, che si riporta:

D.Presidente, la CEE ha evidenziato come il turismo stia diventando la prima industria mondiale.Eppure, malgrado la Sicilia, secondo un’indagine del Censis, possieda il 35 per cento del patrimonio culturale nazionale siamo lontani dal valorizzare appieno le nostre risorse.Miopia o che cosa altro?

R. “In questi ultimi anni abbiamo invero puntato con decisione ad una politica di valorizzazione dei Beni culturali e alla loro fruizione all’interno di una più moderna e4 qualificata opzione turistica.Ma la qualità impareggiabile del nostro patrimonio in termini di monumenti,di opere d’arte e di cultura non basta di per sé a moltiplicare il numero dei visitatori, se non si offre contemporaneamente una condizione di”benessere”complessivo per il soggiorno dei turisti.Sono cioè le scarse condizioni strutturali del sistema Sicilia, in specie sul piano della qualità dei servizi e delle opportunità di svago, a incidere negativamente sulla stessa proposta turistico-culturale. Su questa  allora bisogna incidere con una strategia mirata che integri la valorizzazione delle risorse e modernizzazione del sistema”.

D. Nel novembre del 1987 lei ha inaugurato i moderni stabilimenti termali di S.Caterina, come primo nucleo di quella che dovrà essere la “Città termale”.”Un’opzione fondamentale per lo sviluppo di Acireale.Lei disse- ma anche di tutta la Sicilia, in particolare di quella orientale”.Crede ancora valida quell’opzione anche nel nuovo impegno politico a livello nazionale?

R. “Sono stato e continuo ad essere pienamente convinto che la “Città termale” di Acireale rappresenti il volano privilegiato per uno sviluppo turistico fondato sulla “carta salute”, a forte valenza culturale e sociale, che riguardi non solo l’area dell’acese,ma l’intera Sicilia orientale.La conferma della giustezza di questo indirizzo, per il quale mi sono personalmente impegnato da Presidente della Regione Siciliana, trova riscontro nel finanziamento di tre miliardi per la progettazione esecutiva del polo termale da parte della Presidenza della Regione all’interno del piano regolatore di sviluppo, e della prima trancia di cinquanta miliardi da parte dell’intervento straordinario del Mezzogiorno nel piano ’92 per la sua realizzazione”.

(tratto dalla rivista ACTA THERMALIA-1992)

 

A questo mirava l’allora Presidente della Regione Siciliana, on.Rino Nicolosi, in uno al Consiglio di Amministrazione delle Terme di Acireale,guidato dall’ avv.Rosario Leonardi: ”Valorizzazione delle “risorse” e modernizzazione del sistema:questa la strategia vincente per il rilancio turistico-culturale della Sicilia”.

Anche se oggi non si potranno fare i festeggiamenti per la ricorrenza, per i motivi che tutti ben conosciamo, da utente, voglio credere e sperare che le parole dell’on.Rino Nicolosi , non rimangono ancora nel vuoto e auspico che nel nuovo Governo Siciliano possano trovare la giusta collocazione.

Un augurio a tutti noi siciliani.

Acireale, 14 novembre 2012

Anna Maria Cavallaro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: