Feed RSS

Sulla pagina Facebook “Salvate le Terme di Acireale” un sondaggio su chi dovrebbe gestire le Terme

Inserito il

Un sondaggio è stato appena lanciato dalla pagina Facebook “Salvate le Terme di Acireale”. Ai frequentatori del noto social network viene chiesto chi dovrebbe gestire le Terme di Acireale: la Regione, i privati oppure soluzioni alternative con la compresenza di più soggetti pubblici.

salvateletermediacireale

Annunci

»

  1. Guglielmino Rosaria Valentina

    Possibile che in Arabia Saudita sono riusciti a far diventare fertile il deserto e noi in Siclia
    invece una terra fertile,l’abbiamo trasformata in deserto !!! abbiamo investito solo sul cemento.
    Il turismo termale era una delle poche risorse rimaste,ma siamo riusciti a disperdere anche questa.Chi avrà in gestione il destino delle Terme si faccia un giro in Svizzera o in Valle D’aosta e in Emilia Romagna,dove il turismo termale si fa da secoli, per capire cosa fa la differenza: personale altamente specializzato,ambienti ben curati e in armonia con la natura,parchi nei dintorni con piste ciclabili e zone lettura,opportunità di escursioni,eventi culturali,ecc…Qui dopo un bagno termale, al massimo, si può andare alla sagra del pesce spada nella caotica e rumososa Acitrezza!

    Rispondi
  2. se ogni regione deve programmare una propia economia il mezzo più efficace per la Sicilia è rilanciare il territorio.Purtroppo è sulla bocca di tutti i politici di turno ma di effettivo non si fà niente.Si popolano le scuole professionali turistiche e non si pensa poi come attivare i canali per l’utilizzo di questi giovani.Le terme che con nulla di più di ciò che la natura ci offre potrebbero fare da volano si pensa solo di affidarle al privato. Non ci sarebbe bisogno di capitale esterno ci sarebbe bisogno di un grosso menager che aggreghi tutto l’interland turistico(alberghi,ristoranti escursioni,ecc)lo capirebbe anche un bambino tutto il ritorno che si potrebbe avere per tutta la sicilia orientale.Bisogna solo che la politica capisca che le menti per organizzarci ci sono, bisogna solo adeguatamente utilizzarle.Tutto quello che sanno solo dire diamo al privato troppo facile il privato in Sicilia sfrutta apre e va via.L’unica garanzia è il pubblico che,senza interessi privati,(ultime parole famose)gestisce il suo territorio per il bene della comunità non del propio

    Rispondi
  3. Pingback: Il direttore sanitario delle Terme di Acireale non ha dubbi: gestione al pubblico e non ai privati. |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: