Feed RSS

L’ing.Bosco al Forum: “Non siamo assenti, ma i problemi da risolvere sono tanti”


luigibosco1-539x415

Siamo stati raggiunti telefonicamente questa mattina dall’ing.Luigi Bosco, liquidatore della società Terme di Acireale SpA, assessore tecnico nella giunta di Enzo Bianco a Catania. Una gradevole conversazione di una decina di minuti in cui si è fatto il punto della situazione sugli stabilimenti termali. Il liquidatore ci ha rassicurati di aver sollecitato ulteriormente il governo regionale, e lo stesso Presidente Crocetta, in merito alla costituzione del tavolo tecnico con Unicredit Management. Quel tavolo è di grandissima importanza, perchè propedeutico alle decisioni da assumere riguardo ai contenuti del bando di privatizzazione. E’ lì che si stabiliranno le sorti dell’ex albergo Excelsior Palace e del centro polifunzionale, in atto oggetto di un contenzioso con la banca, per inadempimenti (della Regione) rispetto al contratto di mutuo a suo tempo stipulato. Non è escluso che, essendosi interessato direttamente il Presidente Crocetta, la costituzione del tavolo possa avere un’accelerazione fin dai prossimi giorni – ha dichiarato l’ing.Bosco. Altro nodo: il bilancio al 31/12/2012 non ancora approvato, nonostante si sia arrivati addirittura a settembre 2013. Come mai, gli abbiamo chiesto? Il bilancio – ci ha rassicurato il liquidatore – è in via di formazione e presto verrà approvato e dunque reso pubblico nel rispetto degli adempimento di rito che ne prevedono la pubblicità formale al sistema camerale. Ulteriore nodo, quello degli impianti. Allo stato sono ridondanti, come accertato da alcuni tecnici, e richiedono ulteriori interventi di manutenzione per via del fermo degli stabilimenti negli ultimi due anni. Sono necessarie nuove risorse e – aggiungiamo noi, dato che il liquidatore si è limitato a segnalare il problema – bisognerà capire se un’ulteriore dotazione sarà messa a disposizione dalla Regione oppure dai privati quando e qualora dovessero subentrare nella gestione delle Terme SpA all’attuale liquidatore. Nel frattempo – questa è la più importante rassicurazione fatta da Luigi Bosco – si registrano nuove prenotazioni tanto nei reparti pienamente funzionanti (insufflazioni e inalazioni) quanto in quelli che, pur aperti, necessitano di personale (il reparto fangobalneoterapia). Il personale sarà presto assunto, con una tipologia di contratto che consenta di rispettare il vincolo stabilito dalla legge del 28/12/2004, quella che ha disposto che, a seguito della trasformazione delle vecchie aziende autonome in società per azioni, il personale eccedente confluisse “in un ruolo speciale ad esaurimento della Regione Siciliana, conservando la posizione giuridica, economica e previdenziale posseduta alla data di trasformazione delle citate aziende”. In questo modo, si potranno soddisfare le esigenze dell’utenza, soprattutto nei mesi di punta (settembre, ottobre e novembre) che da sempre registrano picchi di domanda delle prestazioni specialistiche. Non essendoci dati a disposizione, il liquidatore ci ha promesso che li renderà disponibili non appena avrà contattato il direttore sanitario delle Terme la dott.ssa Linda Grimaldi. Nel ringraziare l’ing.Bosco per le precisazioni, abbiamo suggerito al liquidatore di organizzare al più presto una conferenza stampa e rendere note queste informazioni ai giornalisti e all’opinione pubblica

Rosario Faraci, Co-ordinatore del Forum permanente sulle Terme di Acireale


					
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: