Feed RSS

Guerra a Geraci per le acque minerali

Inserito il

dal sito di Economia Sicilia

Continua la guerra tra Comune di Geraci e la società produttrice di Acqua Geraci. In una nota l’amministratore della società Giuseppe Spallina contesta la volontà del comune guidato dal sindaco Bartolo Vienna di opporsi alle istanze della società presso la Regione per la concessione di altre sorgenti di acqua minerale. Un braccio di ferro che dura ormai da anni e che ha avvitato il comune madonita in una ragnatela di carta bollata che non fa bene a nessuno. All’azienda produttrice di Acqua minerale viene impedita una naturale espansione e al Comune di cogliere tutte le opportunità di sviluppo legate alla valorizzazione delle sorgenti e del territorio in chiave turistica. Sulla scena, in concorrenza con l’azienda Acqua minerale Geraci, entrano due imprenditori del territorio ma che hanno ormai assunto notevoli dimensioni imprenditoriali: il tour operator Antonio Mangia e il gruppo Giaconia attivo nella grande distribuzione con diversi supermercati in portafoglio. Gente che il proprio mestiere lo sa fare. Ma in questa storia tutti i protagonisti sembrano avviluppani in una specie di eterno duello rusticano all’obra del castello dei Ventimigila. Una contesa strapaesana? Nemmeno per sogno! In questo braccio di ferro ci sono tutti i vizi della classe politica e imprenditoriale siciliana e molti dei perché che hanno impedito in Sicilia l’impianto di una sana iniziativa industriale. Le intercettazioni reciproche sono all’ordine del giorno e la carta bollata pure. Non dimentichiamo che siamo nel paese di don Lollò di pirandelliana memoria.

Ma è mai possibile che una contesa che tiene in ostaggio la comunità di Geraci e il possibile sviluppo di una attività industriale e turistica per tutto il territorio madonità debba essere confinata sulle  montagne di Geraci? Come fa chi deve gestire la politica industriale e lo sviluppo economico di questa Sicilia a pensare che a Geraci si possa tranquillamente continuare a litigare mentre stormi di giovani alla ricerca di un lavoro passeggiano annoiati per le vie dei paesini di quel comprensorio? Se a Geraci non riescono a trovare un accordo, una sintesi politica e imprenditoriale che intervenga direttamente il presidente Crocetta aprendo un tavolo per la risoluzione definitiva della questione. E ciò non a beneficio di questa o di quella parte ma solo a garanzia dei posti di lavoro che un’attività imprenditoriale come Acqua Geraci ha finora creato e delle nuove iniziative di sviluppo che gli altri imprenditori vorranno avviare nel territorio.

Andrea Naselli

Annunci

Una risposta »

  1. Ufficio Stampa Acqua Geraci

    COMUNICATO STAMPA

    ACQUA GERACI: IL COMUNE DI GERACI SICULO CI CONSIDERA UN INTOPPO ALLE SUE TRATTATIVE CON ALTRI IMPRENDITORI ?

    LE FIRME DEI CITTADINI: UN ULTERIORE PRETESTO PER BLOCCARE L’AZIENDA

    Geraci Siculo 24 marzo 2014

    L’Acqua Geraci vuole sapere se il Comune di Geraci Siculo si è opposto all’ampliamento della sua concessione di acque minerali perché ha in corso trattative con la società Madonie Terme Benessere, controllata da Antonio Mangia e dal Gruppo Giaconia. Tale chiarimento – dice l’amministratore dell’azienda, Giuseppe Spallina – appare necessario e urgente dopo che, nel corso dell’ultimo consiglio comunale tenutosi il 17 marzo scorso, il consigliere Antonio Spallina ha reso nota un’e-mail inviata da un amministratore della s.p.a. Madonie Terme Benessere a suoi soci, nella quale si legge: “…stiamo preparando la risposta/proposta alla lettera che ci ha inviato il Comune di Geraci dove da la disponibilità alla trattativa diretta per la vendita del terreno individuato per la realizzazione dell’albergo e del centro termale e benessere. Nei prossimi giorni sarà pronta e quindi chiederemo un consiglio comunale aperto con all’ordine del giorno tale argomento. Nel contempo gli intoppi non si fanno attendere, il 5 marzo all’albo pretorio del comune di Geraci è stata pubblicata l’istanza di rinnovo della concessione [dell’Acqua Geraci] … “Visto quanto in essa contenuto ci siamo messi al lavoro perché le richieste avanzate se approvate praticamente, a nostro parere, bloccherebbero la nostra iniziativa e per sempre…”. La richiesta di chiarimenti dell’Acqua Geraci – specifica Giuseppe Spallina – deriva anche dal fatto che il Sindaco di Geraci, Bartolo Vienna, ha accompagnato Antonio Mangia dal Presidente della Regione, Raffaele Lombardo, per fargli concedere sorgenti di acqua minerale a Geraci Siculo e destinarle ad attività imprenditoriali identiche a quelle della nostra azienda. Chi strumentalizza le folle – conclude Spallina – si assume la responsabilità civile e morale nei confronti di un reale e produttivo sviluppo della collettività.”

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: