Feed RSS

Terme di Acireale, arriva la Guardia di Finanza. Al setaccio la gestione di Margherita Ferro ai tempi di Raffaele Lombardo


Un’altra tegola si è abbattuta sulla discutibile gestione delle Terme di Acireale. La magistratura etnea vuole vederci chiaro su tutta una serie di incarichi, consulenze esterne e opere di manutenzione, che avrebbero risucchiato centinaia di migliaia di euro di soldi pubblici nel 2011, a stabilimenti chiusi e prestazioni sanitarie ferme. Un contraddizione, cui sono chiamati a rispondere l’allora presidente della regione siciliana, Raffaele Lombardo e il commissario liquidatore, Margherita Ferro. L’inchiesta è confermata dalle dichiarazioni dell’ormai ex commissario, Luigi Bosco e da alcuni dipendenti dell’ente, interrogati per ore dagli uomini della Guardia di Finanza di Catania, coordinati dalla Procura etnea che dovrà fare luce sulla complicata vicenda contabile – amministrativa, a ricostruzione di 4 milioni di euro, da quanto si è appreso, evaporati senza un concreto giustificativo contabile da parte dei vertici delle Terme. Domani sulla pagine regionali de “La Sicilia”, di Salvo Cutuli.

margheritaferro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: