Feed RSS

Archivi del mese: ottobre 2013

Raciti (PD): La polemica pubblico-privato sulle Terme è riduttiva e strumentale


Il comunicato odierno del segretario del PD di Acireale Antonio Raciti, divulgato attraverso Facebook

pd-termalismo

PD ACIREALE – COMUNICATO STAMPA 31/10/2013
Il segretario Raciti: “Terme, basta polemiche, la nostra posizione sul bando è chiara”

In merito alle dichiarazioni del sindaco Nino Garozzo, ed alle contrapposizioni registrate in questi giorni sulle Terme e sull’associazione europea Ehtta, il segretario del Pd di Acireale Antonio Raciti dichiara: “Non intendiamo proseguire sulla china delle polemiche fini a sé stesse. Tuttavia, voglio precisare un punto che riguarda il bando regionale per l’affidamento delle Terme di Acireale, a cui fa riferimento anche il sindaco Garozzo. Il nostro circolo ha già chiarito a più riprese la propria posizione su quali siano i provvedimenti che la Regione dovrà adottare da qui in avanti, bando compreso: riteniamo la polemica pubblico-privato strumentale e riduttiva; il tema non è infatti la gestione di una azienda quanto la gestione del sistema integrato che deve vedere, attraverso la creazione di una cabina di regia, l’interazione fra Regione, Terme, Enti locali, Parco dell’Etna, Azienda sanitaria, Università, Soprintendenza, operatori economici e forze sociali. La concretizzazione di tale progetto abbisogna della definizione di una avanzata normativa regionale che ponga lo sviluppo del termalismo in Sicilia quale obiettivo strategico da perseguire anche con la programmazione dei fondi europei per il periodo 2014-2020. Non a caso – conclude Raciti – abbiamo sintetizzato il nostro programma per le amministrative 2014 con la formula Terme-Natura-Cultura”.

Litigano sempre Raciti del PD e il Sindaco Garozzo. Ancora le Terme in primo piano


L’articolo su La Sicilia del 31.10.2013

sindaco-pd-litigano

Schiena dritta del PD sulle Terme anche in campagna elettorale


Il comunicato del PD di Acireale pubblicato ieri su Facebook

pdarrabbiato

La storia infinita. Il Sindaco e il PD di Acireale litigano sulle Terme


L’articolo pubblicato il 30/10/2013 dal quotidiano La Sicilia

litigio-pd-sindaco

Si arrabbia il segretario del PD acese “Le pagine pubblicitarie su Acireale non contengono più la parola Terme”


Questo il commento di Antonio Raciti, segretario del locale circolo del PD di Acireale, ad un post Facebook riguardante informazioni sul termalismo

antonio raciti

Come PD abbiamo avanzato al Sindaco una richiesta riguardante il potenziamento del trasporto pubblico verso le Terme di S. Caterina, l’apertura del parco nei giorni festivi con personale comunale e l’inserimento dell’offerta termale fra le informazioni fornite dall’Ufficio informazioni turistiche. 
Niente di tutto ciò, anzi esce giovedì scorso, sulla Sicilia (provincia), una intera pagina pubblicitaria su Acireale (ritengo sponsorizzata dal Comune) che non contiene la parola Terme.

Il termalismo italiano alla prova europea


dal sito di Federterme

IL TERMALISMO ITALIANO ALLA PROVA EUROPEA: SINERGIE E OPPORTUNITÀ. SE NE DISCUTE IL 25 E 26 OTTOBRE

alt

 

 

 

 

 

 

 

 Il 25 ottobre 2013, venerdì prossimo, scadrà il termine per il recepimento, da parte degli stati membri della direttiva comunitaria per la libera circolazione sanitaria all’interno della Comunità europea. Le Terme italiane, leader in Europa per numero e qualità, vogliono trovarsi pronte all’appuntamento. Come verrà applicata in pratica la Direttiva comunitaria?

Per capirlo, l’Associazione italiana di tecnica idrotermale (A.I.T.I.) ha deciso di celebrare il proprio Congresso annuale – il 43° – proprio il 25 e 26 ottobre prossimi, invitando un esperto della Commissione europea che ha varato la Direttiva. A Marco Valletta, dell'”European Commission Directorate General for Health and Consumers”, verrà chiesto di spiegare alle aziende termali italiane come materialmente dovrà cominciare a funzionare ed essere applicata la Direttiva comunitaria sull’assistenza sanitaria transfrontaliera.
Argomento che verrà ripreso dai nostri esperti in materia, come Sergio Acquaviva dell’Ufficio Rapporti Internazionali in materia di assistenza sanitaria del Ministero della Salute o, per gli aspetti più politici, l’on. Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea e commissario europeo per l’industria e l’imprenditoria.
Il Congresso dell’A.I.T.I. ha infatti due “anime”, una più medicale e terapeutica (vedasi il tema delle biotecnologie applicate alla riabilitazione in ambito termale o quello delle nuove tecnologie e robotica (“uno sguardo al futuro”) che si svolgerà venerdì; e un’altra più “politica”, sabato, dove si illustrerà il valore socio-sanitario del patrimonio termale italiano e si approfondiranno le opportunità offerte dalla nuova normativa comunitaria.
A chiusura del Congresso, è in programma una tavola rotonda sul tema: “Il Termalismo italiano alla prova europea: sinergie e opportunità”.

Le Terme di Sciacca a “Mezzogiorno in famiglia”


dal sito del Corriere di Sciacca

ANCHE LE TERME A “MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA”

24/10/2013 13.56

Anche le terme saranno oggetto del collegamento nella trasmissione “Mezzogiorno in Famiglia”. L’importante risorsa termale, finalmente, entra nella vetrina offerta da Rai2. Già il prossimo weekend, la risorsa termale farà parte delle richhezze della nostra città e del nostro territorio.

Una “tradizione” che parte dall’antica Roma con le Terme Selinuntine. Peccato che nesuno parli anche che Sciacca, all’epoca dell’Impero romano, era una delle stazioni più importanti della Sicilia. Lo testimoniano le carte del tempo.

Dunque, l’autore della trasmissione “Mezzogiorno in Famiglia” ha detto si.