Feed RSS

Archivi categoria: Comunicati

Da Polignano a Mare cento persone alle Terme di Acireale


Una delegazione di cento persone, proveniente dal comune pugliese di Polignano a Mare (in provincia di Bari), è ospite di alcuni alberghi acesi per un soggiorno climatico di pochi giorni che interesserà pure gli stabilimenti termali di Santa Venera e Santa Caterina. Nel pomeriggio di oggi 12 settembre, il sindaco Roberto Barbagallo e la giunta comunale di Acireale accoglieranno gli ospiti per un saluto della città.

Per un approfondimento vedi l’articolo di Etna Coast.

polignano

Promosso dal Lions e dall’associazione Limone dell’Etna uno stand sul limone alla Fiera dello Jonio


Il messaggio del Presidente del Lions Club di Acireale dott. Silvio Cavallaro ai soci

<<Caro Socio,

Con piacere Ti comunico che, a seguito della n/s richiesta al Sindaco di Acireale di dedicare un settore della “Fiera dello Jonio” al limone ed ai suoi derivati, l’Associazione “Limone dell’Etna”, recentemente costituita, ha realizzato uno stand tendente a far conoscere l’Associazione e valorizzare la coltura del limone.

In esso, oltre ad una serie di manifesti di carattere storico e scientifico, sono esposti alcuni attrezzi che nel passato venivano utilizzati per la coltivazione del limone ed alcuni prodotti commerciali dei settori alimentare-dolciario, della distillazione, della cosmesi e della detersione.

Chiaramente sono anche esposti i Verdelli prodotti nei nostri areali.

Nello stesso stand, un manifesto del nostro Club Lions traccia per grandi linee l’impegno del Club a favore del rilancio di questa coltura.

Si ringrazia il dott. Renato Maugeri, Presidente dell’ Associazione “Limone dell’Etna” per la lodevole iniziativa e sopratutto il prof. Giovanni Continella, nostro socio oltre che socio dell’Associazione, per l’impegno, la passione, la professionalità e la caparbietà profferita per la realizzazione dello stand.

La Fiera dello Jonio si tiene presso l’area COM di Corso Italia ad Acireale ed è aperta tutti i giorni, fino al 15 settembre 2014, dalle 17:00 alle 24:00, la domenica anche dalle 10:00 alle 13:00>>

fiera3 fiera1 fiera2

 

I Coordinatori del Forum incontrano l’ex commissario tecnico della nazionale di sci alpino Mario Cotelli esperto di termalismo

Inserito il

 

Ieri sera presso la Direzione generale del Credito Siciliano  su iniziativa del dott. Mario Scandura, coordinatore del Forum Terme di Acireale, si è svolto un incontro col dott. Mario Cotelli, ex Commissario tecnico della nazionale italiana di sci alpino negli anni d’oro della valanga azzurra nonché consulente aziendale nel settore marketing e comunicazione , già presidente del consorzio Destinazione Valtellina.

L’incontro introdotto e realizzato grazie alla disponibilità del dott. Saverio Continella, direttore generale del Credito Siciliano, ha visto la partecipazione oltre ai due coordinatori del Forum Terme di Acireale il dott. Mario Scandura e il prof. Rosario Faraci anche dell’avvocato Luca De Censi consigliere d’amministrazione del Credito Siciliano.

Il dott. Cotelli che già aveva avuto modo di conoscere gli stabilimenti termali della città di Acireale, dopo aver fatto una disamina dell’evoluzione del termalismo in ambito nazionale, ha dato interessanti spunti di riflessione e suggerimenti sulla ristrutturazione ed il successivo rilancio delle Terme di Acireale e in particolar modo del complesso Santa Venera che secondo un giudizio del dott. Cotelli ha tutte le caratteristiche per puntare con forza sul termalismo del benessere.

Il dott. Mario Scandura ha dichiarato di essere soddisfatto dell’esito dell’incontro che aveva l’obiettivo di confrontarsi con l’esperienza maturata da un professionista come il dott. Cotelli che in passato ha seguito la ristrutturazione e il rilancio del centro termale di Bormio in Valtellina e delle terme di Prè Saint Didier in Valle D’Aosta.

Queste ulteriori informazioni, come ha comunicato il dott. Scandura, sono un prezioso contributo che verrà utilizzato nel prossimo incontro che vedrà i due coordinatori del Forum Terme di Acireale il dottor Mario Scandura ed il prof. Rosario Faraci incontrarsi col nuovo sindaco di Acireale l’ing. Roberto Barbagallo.

mariocotelli

Il Presidente di Ancot incontra i sindaci dei comuni termali e le Terme senesi


presidenteincontrasocidal sito di Ancot

 

IL PRESIDENTE DI ANCOT: INCONTRA I SINDACI DEI COMUNI TERMALI SOCI E LE TERME SENESI.
Chianciano Terme, Rapolano Terme e Montepulciano: tre diverse realtà a conferma della ricchezza delle risorse termali italiane.

Chianciano Terme (30 giugno 2014)- Il Presidente ANCOT  Luca Claudio nonché Sindaco di Abano Terme per una due giorni di intenso lavoro (25 e 26 giugno) nella sede operativa e legale dell’A.N.CO.T. a Chianciano Terme.
In questi due giorni, infatti, il Presidente A.N.CO.T. ha effettuato una serie di incontri con i sindaci di Chianciano Terme – il neo eletto Andrea Marchetti e di Rapolano Terme – il riconfermato Emiliano Spanu.

Le visite istituzionali si sono alternate a quelle con i vertici delle aziende termali. Infatti il Presidente A.N.CO.T. ha incontrato: l’Amministratore delegato della Terme di Chianciano S.p.A. Ferruccio Carminati, quale esempio di terme pubbliche con privatizzazione della gestione delle attività termali; con il Direttore Generale delle Terme Antica Querciaolaia S.p.A. di Rapolano Terme Alessandro Fabbrini, esempio di terme miste pubblico/private con gestione diretta delle attività termali e la Direttrice Generale delle Terme di Montepulciano nonché Tesoriere di Federterme Rossana Turchi quale modello di terme totalmente private con gestione diretta delle attività termali.

“E’ stato per me importante visitare le diverse realtà di questo territorio, ha detto il Presidente ANCOT Luca CLAUDIO, è stata la conferma della ricchezza delle risorse termali qui presenti, della loro diversificazione che possiamo offrire sia in termini curativi che di prevenzione, oltre alla componente del benessere e del relax che, grazie a un territorio ricco di cultura e di qualità eno-gastronomica e che si sviluppa in un contesto paesaggistico di rara bellezza, è sicuramente una delle gemme delle nostre Terme d’Italia. Con tutti i Referenti incontrati, sopraindicati, è stata raggiunta una sinergia di intenti e programmi per portare le TERME ITALIANE all’attenzione dei Tavoli Nazionali dove si prendono le decisioni relative al Turismo Nazionale con l’obbiettivo di istituire, finalmente, un Ministero al Turismo dove le TERME occupino un posto rilevante riservando loro la considerazione che meritano.
Sono convinto che se un’azione forte verrà fatta da tutti i “registi” del termalismo nazionale su obbiettivi condivisi riusciremo ad ottenere quell’attenzione che è sempre mancata a questo importante ramo economico per l’Italia dove da nord a sud operano ben 150 Comuni Termali!.
Proseguirò nella visita di altre realtà termali per iniziare a far capire che A.N.CO.T. c’è, che non è un contenitore senza speranze come fino a poco tempo fa appariva, che andremo a Roma e chiederemo di essere ascoltati e inseriti nei TAVOLI NAZIONALI, che essere soci di A.N.CO.T. non è solo una dicitura burocratica ma vuol dire conoscere, partecipare, suggerire. Andremo a Roma portando fatti e numeri: presenze, indotto, entrate, e quanto giova al Turismo Italiano quello Termale”.

Nella foto da sinistra il Sindaco di Chianciano Terme Marchetti ed il Presidente A.N.CO.T. e Sindaco di Abano Terme Claudio

 

Presentati due emendamenti sulle Terme di Sciacca

Inserito il

dal sito del Movimento Cinque Stelle di Sciacca

DUE EMENDAMENTI RIGUARDANTI LE TERME DI SCIACCA PRESENTATI DA MANGIACAVALLO (M5S)

terme_di_sciacca

Due emendamenti aggiuntivi al DDL 782, legge finanziaria TER 2014, che riguardano le terme di Sciacca, sono stati presenti dal deputato regionale Matteo Mangiacavallo del M5S.

Col primo si tenta, per l’ennesima volta, di introdurre una norma che consenta alle città termali di aggiungere la dizione “terme” alla loro denominazione attraverso le singole delibere del Consiglio Comunale, saltando dunque il passaggio della consultazione referendaria. Otto comuni regionali, tra cui Sciacca, Acireale e Montevago, sarebbero interessati da questo emendamento.

Il secondo, invece, assegna 450 mila euro alle Terme di Sciacca per il pagamento delle utenze e il risanamento dei debiti. Tale somma rappresenterebbe il “nulla osta” definitivo per la presentazione della manifestazione di interesse, attualmente in preparazione da Sviluppo Italia Sicilia per conto dell’assessorato regionale al Bilancio.

A tal proposito, dagli uffici fanno sapere che sarebbe quasi tutto pronto e mancano i dettagli per una prima, semidefinitiva bozza del tanto atteso bando mentre il prossimo 11 Luglio si svolgerà un tavolo tecnico riservato ai burocrati regionali per definire il percorso dal seguire nell’immediato.

Matteo Mangiacavallo, che aderisce alla proposta dell’associazione L’AltraSciacca di tentare la strada dell’azionariato popolare per l’acquisizione di parte del patrimonio termale, attualmente di proprietà della Regione Sicilia, ha ricordato ieri al governo Crocetta che sarà necessaria una concertazione con la cittadinanza saccense su tutte le decisioni che riguardano il futuro delle Terme di Sciacca e dovranno essere garantiti e salvaguardati, specificandoli espressamente nel bando, anche gli attuali livelli occupazionali.

Sport, arte e natura. Le Terme riprendono ad ospitare eventi


dal sito Oggimedia.it

global-arts-terme

Sì è svolto nel corso della mattina di domenica 11 maggio, presso il Parco delle Terme di Acireale (CT), l’evento dal titolo Equilibrio: sport, arte e natura, organizzato dalla giovanissima associazione Global Arts.

Attività sportive e culturali sono state le protagoniste di Equilibrio: sport, arte e natura, l’evento organizzato dall’associazione Global Arts all’interno della bellissima cornice offerta dal Parco delle Terme di Acireale.

«L’evento, così come la stessa associazione, è nato dal desiderio di condividere con quanti ci circondano le nostre passioni – afferma Walter Pantellaro, presidente di Global Arts – E, in un mondo caotico, frenetico ed in crisi come quello attuale, ci è sembrato doveroso un richiamo all’equilibrio, a quell’equilibrio che molti dimenticano e che altri bramano. E quale connubio può riportare l’uomo all’equilibrio, o almeno alla sua idea, se non quello fra sport, arte (intesa nel senso più ampio del termine) e natura?».

Ampio respiro è stato dato, nel corso della manifestazione, alle arti marziali, con particolare attenzione al Taijiquan e ad alcune discipline del Kung Fu Wushu, come la spada.

«Lo sport – continua il presidente di Global Arts – dovrebbe far parte della vita di ogni uomo. E per quanto consideri importanti tutte le attività sportive, la mia dedizione va alle arti marziali, discipline che educano all’equilibrio, all’autocontrollo, al rispetto per l’avversario».

Un programma variegato per l’evento organizzato dalla Global Arts, che ha incluso, prevalentemente, lezioni gratuite ed esibizioni di arti marziali, contemporaneamente a laboratori di scrittura.

«La Global Arts ha visto la luce grazie ad un gruppo di giovani – conclude Walter Pantellaro –desiderosi di promuovere e divulgare le proprie passioni. È una scommessa in un mondo come quello attuale, ma restiamo fiduciosi».

La neonata Global Arts è un’associazione che, oltre ad occuparsi di sport, cultura e multimedia, si propone di svolgere attività di studio, ricerca, progettazione, consulenza e formazione in diversi ambiti quali quelli del welfare, dell’ambiente, dell’economia, della comunicazione, dell’integrazione europea.

Non resta che augurare un grande in bocca al lupo a questi ragazzi che stanno mostrando il coraggio di mettersi in gioco in un’Italia che oggi, purtroppo, riserva ai giovani moltissime parole e pochissimi fatti.

Un incontro pubblico con i candidati sindaco di Acireale sui temi dell’economia della città


invito sindaci